sprintesport_logo.jpg
11 gennaio 2010

Suno incoronato re
L'unica squadra pemontese si aggiudica il prestigioso trofeo riservato ai pilcini 2001

Non poteva che essere un successo, anzi, un successone. La settima edizione del torneo "Winter cup" organizzato dalla società Cosov di Villasanta, ha visto partecipare all'evento 32 squadre di Pulcini 2001 giunte da tutta la Lombardia e non solo. Il torneo, disputatosi dal 3 al 6 gennaio, è coinciso con il sessantesimo compleanno della società che ha festeggiato così nel migliore dei modi davanti al numeroso pubblico accorso.

«Questa edizione è stata un vero e proprio successo sia per il pubblico sia per i ragazzi scesi in campo che si sono sfidati e divertiti» commenta il responsabile della Scuola Caldo Cazzaniga.


Alla "Winter Cup" hanno partecipato Accademia Inter, Bruzzano, Cgb, Cabiate, Campagnola, Lissone, Carugate, Città di Meda, Cologno, Concorezzese, Enotria, Ges Monza, Inter, Juvenilia, Luciano Manara, Barzanò, Mornico, Muggiò, Olginatese, Ornago, Celadìna, Polisportiva di Nova, San Giorgio Limito, Pro Vìctorìa, Romano Banco, Sala al Barro, San Fruttuoso, San Rocco, Speranza, Suno, Caravaggese e Vìllapizzone.

Bagarre La settima edizione è stata vinta dall'unica squadra piemontese partecipante, il Suno, che ha sbaragliato la concorrenza dei pari età lombardi. Il cammino dei piemontesi è stato tutto in discesa, vincendo con ben diciotto reti all'attivo e solo due al passivo, tutte e tre le gare di qualificazione che consentivano l'accesso agli ottavi di finale.

La Befana ha portato fortuna ai ragazzi allenati dal tecnico Andrea Cetro dice si sono superati: con grinta, determinazione e un'eccellente gioco di squadra, hanno segnato le venticinque reti che hanno permesso di vincere tutte le partite in programma e di sconfiggere nelle fasi finali due prestigiosi centri di formazione lombardi quali Accademia Inter (8-5) ed Enotria (5-4). Non è quindi riuscito il bis alla Concorezzese, campione uscente, che quest'anno è stata eliminata ai quarti di finale dall'Accademia Inter, concludendo comunque con un ottimo ottavo posto. L'unica squadra professionistica presente, l'rnter, è stata eliminata in semifinale dall'Enotria, sconfitta poi in finale dai campioncini del Suno. 1 padroni di casa, presenti con due squadre, si sono dovuti arrendere invece agli ottavi di finale, perdendo ai calci di rigore contro gli awersari della Pro Victoria e contro l'Olginatese. Tra i presentì, oltre ai genitori dei ragazzi, anche molti addetti ai lavori. Avvistati osservatori del Monza Brianza, Milan, Inter, Fiorentina e Parma.

Per Cazzaniga il torneo è una vetrina per i ragazzi: «Ogni anno il palazzetto dello sport di Vìllasanta è sempre più gremito. Non solo dai genitori ma anche dagli osservatori. Non capita tutti i giorni di vedere così tante diverse realtà tutte concentrate in un unico luogo. Tra l'altro una curiosità di questa edizione è che le prime quattro società arrivate a giocarsi le finali sono tutte affiliate ai nerazzurri dell'Inter».

Festa Per tutti i ragazzi questa settima edizione è stata una grande festa. Sia i vincitori sia i vinti hanno festeggiato nel migliore dei modi l'Epifania. Oltre alla consueta calza i ragazzi sono tornati a casa con un premio e le prime otto squadre classificatesi hanno potuto godere di un pasto caldo offerto dalla società Cosov.

Daniele Fumagalli